Weedly selection #14

Un sito, un oggetto, una Newsletter, un programma televisivo e un artista. I passatempi scaccia noia e attira ispirazione scelti da Weedly per speziare la tua giornata.

Do nothing for two minutes

In un mondo che va di fretta come quello in cui viviamo “do nothing for two minutes” propone una strada alternativa. La sfida è quella di non fare nulla per due minuti: non toccare né mouse né tastiera per due minuti interi. Solo pace e rumore delle onde. A volte non fare niente è proprio quello che ci vuole, “do nothing for two minutes” ce lo ricorda. Un mindset da portare con sè lungo tutta la settimana.

Music of the plants

Stufo di ascoltare le persone? Ascolta le piante. Stanno cantando. Bamboo è un dispositivo che si collega direttamente alla pianta, ne percepisce i segnali elettromagnetici traducendoli in armonie musicali. Come funziona? Molto semplice. Accendi il dispositivo, inumidisci una foglia e le radici, collega la foglia e il terreno agli elettrodi. Ed è fatta, sei pronto ad ascoltare la musica. Puoi usarlo sulla pianta che preferisci, anche se puoi immaginare quale sia il nostro consiglio…

Fatima

La newsletter che parla del mondo visto con gli occhi del mondo dell’arte. Partendo da notizie sul web, immagini, suggestioni, fatti più o meno noti, Fatima prende spunto per raccontare qualcosa sull’arte contemporanea. Quando meno te l’aspetti, riceverai in posta un’apparizione. Non sarà la Madonna, ma a modo suo, anche Fatima fa miracoli.

Blob

Prima o poi, nella Weedly Selection, il programma satirico di metatelevisione per antonomasia ci sarebbe finito. Blob è un surrogato televisivo: la tv smontata, rimontata e messa a nudo attraverso il montaggio, per svelare cosa il video e i suoi protagonisti ci dicono in realtà. Il titolo della trasmissione si ispira al film “The Blob” , horror fantascientifico del 1958. Secondo Guglielmi, l’ideatore del programma, il Blob del film, che invade il mondo soffocandone gli spazi vitali e le infrastrutture, rappresenta a dovere il sistema gelatinoso in cui la cultura italiana, ed in particolare la televisione, si sta trasformando. Disponibile su Rai Play.

WW2 LEGO Storyteller

L’artista della settimana è un artista atipico. Utilizza i LEGO come media per raccontare una storia. Quale? Quella della Seconda Guerra Mondiale. Dalle fedeli riproduzioni di carri armati, come il Cologne Duel Panther Tank oppure l’M26 Pershing, a quelle degli aerei, come lo Spitfire o il BF-109-E, passando per le ricostruzioni, nei minimi dettagli, delle più grandi battaglie, come ad esempio la Battaglia di Stalingrado. Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Seconda Guerra Mondiale, ma non avete avuto il coraggio di chiedere… lo troverete su WW2 LEGO Storyteller.


Totale
2
Azioni
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente

Quando Weed e Bitcoin non vanno d'accordo

Articolo successivo

Cannabis Tour Operator, le migliori esperienze